Preloader Close
ATTENZIONE! L'INVENTOR SHOW 2019 SI E' TENUTO A PADOVA DAL 6 AL 9 GIUGNO. PER INFORMAZIONI SU COME PARTECIPARE ALLA PROSSIMA EDIZIONE CONTATTATE L'INCARICATO RINO SEBASTIANI Tel. 0587 734105 - E-MAIL: info@studiocelsus.com
ATTREZZATURE SANITARIE

Innovativo esame pressometrico Iliaco-femorale

Apparecchio visto dalla parte anteriore

L’apparecchio di massima precisione è costituito da un semicerchio (A) alla cui estremità è fissato un dispositivo (B), di forma rotonda, intorno al quale viene avvolta una fascia gonfiabile (P) collegata con un tubicino (O) di gomma ad un apparecchio Elettronico (C). Il semicerchio è fissato su un robusto anello metallico posteriore (D) fornito di una manopola, la più grande (E) che serve per gli spostamenti dal basso verso l’alto e viceversa, mediante una sottile guida dentata avvitata su un tubo metallico (F) verticale mentre la manopola (G) più piccola, fissata alla base, serve per gli spostamenti del semicerchio orizzontalmente. Allentando il perno a farfalla (N) che sorregge il semicerchio, essendo una struttura mobile, può essere inclinata di vari gradi a seconda del volume dell’addome del paziente sia a destra che a sinistra. Il tubo metallico è unito saldamente a una base (H) fermata con quattro viti su un piano rettangolare di dimensioni 45x55 su rivestimento di materiale sintetico. A circa dieci centimetri dall’estremità sinistra del semicerchio è reso stabile mediante una vite un portacarte (I) per trascrivere con rapidità i valori pressori rilevati dall’apparecchio elettronico. Un’altra fascia gonfiabile (L) piuttosto stretta, è posizionata all’estremità del semicerchio in modo trasversale; di solito viene adoperata a seconda della conformazione dell’addome: i risultati si ottengono con un secondo apparecchio elettronico. L’apparecchio viene posto nel centro del lettino medico a livello del bacino del paziente che è disteso in comoda posizione supina. Inclinando il semicerchio e posizionando il dispositivo gonfiabile nella fossa iliaca dx o sx e in seguito a livello dell’inguine si può misurare la pressione arteriosa delle iliache esterne e delle femorali superficiali che, prolungandosi diventano le arterie più importanti degli arti inferiori. Di solito nei soggetti in assenza di patologie la pressione arteriosa è sovrapponibile a quella omerale, altrimenti, se si tratta di pazienti arteriosclerotici oppure con occlusioni o semiocculusioni, la pressione che si rileva è molto bassa o addirittura assente rispetto a quella omerale, pertanto, l’apparecchio pressometrico è di grande aiuto all’operatore che si accinge a misurare la pressione delle suddette arterie, inoltre non è invasivo e ancora, si può dedurre senza riserve che tutto l’albero circolatorio arterioso a livello degli arti inferiori può essere normale oppure patologico, anche perché essendo dotato di elementi regolabili, consente ampia possibilità di posizionamento del dispositivo rilevamento pressione. Se siete quindi interessati a questo ingegnoso macchinario diagnostico e desiderate ricevere informazioni più dettagliate contattateci ai nostri recapiti telefonici indicati a fine pagina oppure scriveteci utilizzando l’apposito MODULO ELETTRONICO. L’inventore, il Dottor Giorgio Kontopulos, ha approntato dei prototipi regolarmente funzionanti, da mostrare a eventuali ditte acquirenti che potranno così testarne le eccezionali potenzialità. Ai navigatori ricordiamo infine che tutte le invenzioni pubblicate in questo sito sono brevettate. Qualsiasi plagio parziale o totale degli oggetti o cose riprodotte nelle foto o nei disegni, verrà perseguito a norma di legge sia in Italia che in tutti gli stati esteri. Il testo è invece tutelato dal copyright che ne vieta la totale o parziale riproduzione.

  • Share This Post

 

 

Per offrirti il miglior servizio possibile Europa Creativa utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.  -  normativa su privacy e Cookie  -  Autorizzo